Introduzione

Ognuno di noi ha da percorrere un Cammino di Vita proprio per apprendere vivendo come trascendere i limiti e sperimentare tutte le potenzialità innate. Anche se il Cammino di Vita è assolutamente individuale, esiste però una meta comune per tutti, cioè la felicità. Ognuno di noi si è incarnato per essere felice. Questa è la sua Verità. Ma un individuo non può essere felice se contrasta o si oppone alla felicità degli altri (la Verità Universale). Per fare ciò deve vivere in modo tale che la sua Verità sia in armonia con la Verità di tutti gli altri. Ogniqualvolta si disturba questa armonia si creano tensioni, resistenze interne, spesso di natura emotiva. Se non si ascoltano queste sofferenze interiori, la tensione si manifesterà a livello fisico e appariranno i sintomi delle malattie.
I sintomi non sono casuali, ma hanno un linguaggio proprio che correttamente letto, ci dice dove nel subconscio, abbiamo accumulato tensioni. Questa consapevolezza è l’inizio della guarigione.
Siamo noi a decidere se vogliamo cambiare l’atteggiamento mentale, oppure no.